Daniele Taccetti è il nuovo Presidente di SICI SGR S.p.A.

Firenze, 18 settembre 2014 – Daniele Taccetti, Avvocato esperto in diritto societario, commerciale e concorsuale, consulente di Banche di rilievo nazionale, è il nuovo  Presidente di SICI SGR S.p.A., la società indipendente del sistema finanziario e bancario del Centro Italia che gestisce 4 fondi mobiliari chiusi con una dotazione  complessiva di circa 140 milioni di Euro.
Nominato nella riunione odierna del Consiglio di Amministrazione con decisione unanime, succede al Prof. Avv. Umberto Tombari. Daniele Taccetti ha commentato: “Sono lusingato della fiducia che il Consiglio ha espresso nei miei confronti. Con l’approvazione del nuovo Piano industriale ed il recente ingresso di Gepafin S.p.A. nel capitale sociale, per SICI prende avvio una nuova fase di sviluppo caratterizzata dall’estensione della propria capacità operativa sotto il profilo territoriale e attraverso l’ampliamento della gamma di strumenti finanziari gestiti: oltre ad intervenire direttamente nel capitale di rischio, SICI intende attuare al più presto il Piano Industriale che prevede tra  l’altro la possibilità di sottoscrivere minibond e cambiali finanziarie.
Nel periodo giugno 2013 – giugno 2014, si è assistito ad un’ulteriore contrazione degli affidamenti bancari a favore delle imprese: secondo una recente indagine di Banca d’Italia, sono calati sia i prestiti a breve termine per 8,8 miliardi che quelli di medio periodo per 3,4 miliardi.
La SGR è quindi chiamata a svolgere una funzione ancora più rilevante, dato il difficile contesto economico del mercato, e rappresenta una valida alternativa al tradizionale credito. Un investitore territoriale in grado di accompagnare le imprese verso obiettivi di crescita a medio-lungo termine, consentendo loro di innescare nuovi percorsi di sviluppo su basi più solide”.
S.I.C.I. – Sviluppo Imprese Centro Italia è la Società di Gestione del Risparmio indipendente del sistema finanziario e bancario toscano. Costituita nell’aprile del 1998, è iscritta all’Albo tenuto dalla Banca d’Italia ai sensi del D.Lgs. 58/98. SICI è attiva nel settore del private equity e venture capital con l’obiettivo di massimizzare il valore delle imprese partecipate dai fondi gestiti in un’ottica di medio-lungo periodo. Gli investimenti sono indirizzati a PMI non quotate facenti parte del sistema economico e produttivo dell’Italia centrale. Attualmente gestisce 4 Fondi (3 di «expansion» e 1 di venture capital) per un valore complessivo di circa 140 milioni di Euro attraverso i quali ha perfezionato 47 investimenti in molti settori dell’economica toscana (dalla moda all’alimentare, dalle scienze della vita alle energie rinnovabili, dalla meccanica avanzata
ai servizi innovativi) ed ha in portafoglio 22 partecipazioni.

Daniele Taccetti is the new President of SICI SGR S.p.A.

Firenze, 18 settembre 2014 – Daniele Taccetti, Avvocato esperto in diritto societario, commerciale e concorsuale, consulente di Banche di rilievo nazionale, è il nuovo  Presidente di SICI SGR S.p.A., la società indipendente del sistema finanziario e bancario del Centro Italia che gestisce 4 fondi mobiliari chiusi con una dotazione  complessiva di circa 140 milioni di Euro.
Nominato nella riunione odierna del Consiglio di Amministrazione con decisione unanime, succede al Prof. Avv. Umberto Tombari. Daniele Taccetti ha commentato: “Sono lusingato della fiducia che il Consiglio ha espresso nei miei confronti. Con l’approvazione del nuovo Piano industriale ed il recente ingresso di Gepafin S.p.A. nel capitale sociale, per SICI prende avvio una nuova fase di sviluppo caratterizzata dall’estensione della propria capacità operativa sotto il profilo territoriale e attraverso l’ampliamento della gamma di strumenti finanziari gestiti: oltre ad intervenire direttamente nel capitale di rischio, SICI intende attuare al più presto il Piano Industriale che prevede tra  l’altro la possibilità di sottoscrivere minibond e cambiali finanziarie.
Nel periodo giugno 2013 – giugno 2014, si è assistito ad un’ulteriore contrazione degli affidamenti bancari a favore delle imprese: secondo una recente indagine di Banca d’Italia, sono calati sia i prestiti a breve termine per 8,8 miliardi che quelli di medio periodo per 3,4 miliardi.
La SGR è quindi chiamata a svolgere una funzione ancora più rilevante, dato il difficile contesto economico del mercato, e rappresenta una valida alternativa al tradizionale credito. Un investitore territoriale in grado di accompagnare le imprese verso obiettivi di crescita a medio-lungo termine, consentendo loro di innescare nuovi percorsi di sviluppo su basi più solide”.
S.I.C.I. – Sviluppo Imprese Centro Italia è la Società di Gestione del Risparmio indipendente del sistema finanziario e bancario toscano. Costituita nell’aprile del 1998, è iscritta all’Albo tenuto dalla Banca d’Italia ai sensi del D.Lgs. 58/98. SICI è attiva nel settore del private equity e venture capital con l’obiettivo di massimizzare il valore delle imprese partecipate dai fondi gestiti in un’ottica di medio-lungo periodo. Gli investimenti sono indirizzati a PMI non quotate facenti parte del sistema economico e produttivo dell’Italia centrale. Attualmente gestisce 4 Fondi (3 di «expansion» e 1 di venture capital) per un valore complessivo di circa 140 milioni di Euro attraverso i quali ha perfezionato 47 investimenti in molti settori dell’economica toscana (dalla moda all’alimentare, dalle scienze della vita alle energie rinnovabili, dalla meccanica avanzata
ai servizi innovativi) ed ha in portafoglio 22 partecipazioni.